La morte di Gheddafi chiude un’epoca: ora il futuro

Pubblicato: ottobre 20, 2011 in Rielaborazioni dal mondo reale

La notizia

Gheddafi è morto, la notizia è stata confermata ufficialmente, sicuramente durante l’arco dei prossimi notiziari, avremo modo di vedere le immagini che ritraggono il dittatore nelle sue ultime immagini, per la Libia si chiude sicuramente un’epoca, e come sempre la parabola dei dittatori è sempre la medesima, concludono la loro vita in maniera tragica, uccisi dallarabbia di quelli che hanno oppresso.

Il punto di vista

IL fatto che Gheddafi sia morto, oltre a chudere un ciclo, apre sicuramente un modo diverso di concepire il futuro della Libia, ora dopo quelli che potranno essere i festeggiamenti iniziali da parte dei ribelli, nasce il problema della ricostruzione di un  paese la Libia che nuota nel petrolio, ma che presenta al suo interno grandi squilibri economici e sociali, questo cambiamento, farà si che sicuramente in quella zona si creino equilibri politici di tipo completamente nuovo.

Ora il compito è uno dei più difficili in assoluto, bisogna ricostruire un paese la Libia in maniera radicale, partendo dai problemi della gente, perchè il fatto che ci sia il petrolio, non significa necessariamente che il paese sia in uno stato di benessere a livello di popolazione. Ora inizia sicuramente la fase più delicata, la fase della ricostruzione, che dovrà necessariamente tenere conto del volere popolare.

La Libia si appresta ad una nuova fase, quella della scoperta della propria identità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...