Dire, fare, baciare e i Black Bloc

Pubblicato: ottobre 17, 2011 in Rielaborazioni dal mondo reale

La notizia

Le forze dell’ordine, in seguito ai drammatici avvenimenti di Roma, nei quali un gruppo di Black Bloc hanno messo a ferro e fuoco la città, creando una devastazione senza precedenti, si sono mosse da Nord a Sud del paese, per scovare luoghi, armi, e piani relativi agli avvenimenti che hanno accompagnato i giorni scorsi, si parla anche di nuove norme straordinare per questi avvenimenti, nuove leggi.

Il punto di vista

L’azione repressiva è sicuramente importante, ma quella che ancora più di tutte è importante, è l’azione preventiva, che parte dall’analisi approfondita di questi fenomeni, ne studia abitudini e modi di muoversi. Creare nuove norme, farebbe solo si che alla quantità di leggi già esistenti, se ne aggiungessero altre, come se di fatto varare nuove norme, possa dissuadere queste persone dal farlo nuovamente. No i Black BLoc vanno colpiti al cuore della loro organizzazione, vanno sorvegliati, bisogna infiltrarsi nelle loro organizzazioni, per capirne meglio i movimenti, per capire il loro modo di agire, per capire quali sono i contatti che hanno fuori dall’Italia.

Ancora una volta, è stata stilata una agenda delle buone intenzioni, ma non basta, le buone intenzioni, se non sono concretizzate in fatti, restano solamente analisi fatte successivamente ad avvenimenti che hanno scosso il paese.

Per non fare che la gente guardi con espressione rassegnata a quello che accade

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...