Il Governo e la strategia della fiducia

Pubblicato: ottobre 12, 2011 in Rielaborazioni dal mondo reale

La notizia

Il governo è palesemente in difficoltà, la bocciatura alla camera dell’articolo 1 relativo al consuntivo dello stato ,pone serie questioni di tipo politico,  questo stop avuto su uno dei documenti più importanti, apre uno scenario non certo dei più positivi.

Il fatto che Berlusconi chieda la fiducia, suggerisce una strategia basata sulla difesa.

Il punto di vista

Un paese per andare avanti e avere anche un minimo di fiducia in un governo votato e eletto, ha la necessità di percepire una situazione di coesione, una situazione nella quale le decisioni vengono prese in un clima di armonia e condivisione delle responsabilità. L’Italia sta attraversando uno dei momenti più delicati, non solo da un punto di vista economico, ma anche da un punto di vista politico. La percezione delle persone in generale, è quella di una confusione diffusa ed estesa nella quale le decisioni non sono il frutto di un clima di condivisione, ma di un clima teso nel quale ci sono posizioni diverse all’interno dello stesso gruppo. Se dovessi identificare la situazione italiana oggi, dovrei parlare di una confusione generalizzata e diffusa, dove tutti hanno la percezione dell’urgenza del momento, ma nessuno effettivamente sa come affrontare le sfide che abbiamo davanti.

Il medesimo Presidente della Repubblica esprime in maniera lungimirante una certa preoccupazione, mi sento di condividere il suo stato d’animo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...